USA, FL +1 (904) 250-0943
  • Brazil Brazil: +55 (11) 3181-7860
  • Spain España: +34 (95) 093-0069
  • Guatemala Guatemala: (502) 2268 1204
  • Mexico Mexico: +52 (33) 1031-2220
  • Mexico Mexico: 01 800 PA MALLA
  • United States United States: +1 (727) 379-2756
  • United States United States: 1 877 CROP NET
  • United States United States: +1 (904) 250-0943
  • (Atención en Español)
. | Contatto | .

Malattie fungine del pomodoro: funghi patogeni

Efficienza dei trattamenti anti-micotici per malattie fungine del pomodoro.

La coltivazione del pomodoro richiede un sistema di supporto con la rete di tutoraggio HORTOMALLAS per prevenire i funghi patogeni.

malla tomatera

La coltivazione del pomodoro con la rete a spalliera HORTOMALLAS previene molte malattie fungine.

Il pomodoro è un ortaggio di grande valore economico, quindi è molto importante prevenire le malattie e in particolare le malattie fungine del pomodoro. I trattamenti disponibili per tali malattie sono principalmente preventivi. È stato osservato che, se il trattamento viene applicato una volta riscontrata l’infezione, non risulta efficace. Le malattie che attaccano questa coltura possono causare danni gravi: non solo incidere sulla produzione ma anche causare la perdita di tutto il raccolto.

Malattie fungine

Le malattie del frutto del pomodoro, dove l’agente patogeno è un fungo, presentano sintomi simili.

• La maggior parte dei funghi attacca la pianta di pomodoro nella sua parte fogliare, fino a provocare la defogliazione della pianta e lasciando i frutti esposti e soggetti al degrado.

• Alcuni funghi possono anche attaccare altre parti della pianta, come: gambo, fiore, picciolo, radice, frutto.

enfermedades tomate

L’incidenza delle malattie trasmesse meccanicamente al pomodoro si riduce con l’uso della rete HORTOMALLAS durante le fasi di crescita e tutoraggio.

• In pratica, le lesioni che producono si manifestano come macchie di color marrone e marrone grigiastro; alcune con un centro di color grigio chiaro o nero; altre presentano motivi colorati.

• Se il fungo infetta il frutto, presenta delle macchie irregolari. Quando attacca la radice, causa la morte prematura della pianta

. • Alcuni funghi infettano la pianta solo in specifici stadi di sviluppo, ma esistono anche funghi con la capacità di diffondersi durante tutto il ciclo di vita della pianta.

Moria delle piantine o “Damping off”

(Rhizoctonia solani, Pythium spp., Fusarium spp., Sclerotium spp. E Phytophthora app.) Produce lesioni marroni e profonde, necrotiche e acquose. L’avanzare di questa malattia provoca l’indebolimento dell’area interessata e la piantina finisce per flettersi. L’infezione si aggrava sotto forma di macchie di grandi dimensioni.

Oidio

(Leveillula taurica o Erysiphe spp.)

oidio tomate

Oidio nei pomodori a causa della mancanza di un supporto adeguato

Foglie che presentano macchie bianche nella parte superiore. Quando l’infezione progredisce le macchie crescono riducendo l’area fotosintetica, con la conseguente esposizione della frutta alla luce solare. Può manifestarsi in condizioni di umidità o in ambiente secco. Si diffonde con il vento e con l’acqua. Può essere trattato chimicamente con zolfo.

Muffa delle foglie

(Cladosporium fulvum)


moho hojas tomate

Ruggine sulle foglie di pomodoro dovuta all’accumulo di umidità

I sintomi sono simili all’oidio, con la differenza che questa malattia ha macchie gialle e potrebbe interessare diverse aree della pianta.

Fusariosi

Fusarium oxysporum.

Questa malattia attacca i piccioli causando la caduta di  foglie che acquisiscono un colore giallastro, rendendo la pianta secca.

Alternaria precoce del pomodoro

(Alternaria dauci)


tizon tomate

L’Alternaria Dauci nel pomodoro provoca la perdita del raccolto

Attacca foglia, gambo e frutta. Sulle foglie appaiono punti con anelli concentrici, di colorazione marrone. Se le macchie si diffondono, la foglia finisce per staccarsi. Le macchie su gambo e picciolo sono scure. Il frutto infetto presenta macchie concave e necrotiche.

La Peronospora del pomodoro

(Phytophthora infestans).

tizon tomate

La Peronospora del pomodoro causata dall’alta concentrazione di umidità e insufficiente flusso d’aria

Nella parte superiore si presentano punti con un centro secco e marrone; sul lato inferiore il punto è circondato da una linea chiara; le foglie prendono una colorazione marrone. Nel gambo, le macchie sono verdastre. Il frutto mostra macchie brune, acquisendo un colore chiaro verso il contorno. Se la malattia progredisce molto, il frutto può essere completamente coperto con micelio.

Tizon

(Phytophthora capsici)

Attacca la radice che marcisce, portando la pianta a una morte prematura. Un’alta umidità favorisce la diffusione di questa infezione.

Sclerotinia o Muffa bianca del pomodoro

(Sclerotinia slerotirum)

moho blanco en tomate enfermedades fúngicas

Tra le malattie fungine del pomodoro la Sclerotinia o Muffa bianca è causata della scarsa circolazione dell’aria e dall’accumulo di umidità.

La sua incidenza è maggiore in autunno e in inverno. Attacca principalmente gli steli in prossimità del suolo, e provoca lesioni alle ascelle fogliari. Provoca putrefazione dei tessuti con conseguenti lesioni profonde, che possono avere denso micelio bianco in condizioni di elevata umidità. Affinché l’infezione possa essere generata, le ascospore hanno bisogno del tessuto necrotico. 

Verticillosi

(Verticillium dahliae)

i sintomi compaiono solo su un lato della foglia, il lembo diventa giallo e appassisce leggermente. Un forte attacco riduce la resa e la crescita dei frutti.

Macchie grige della foglia

(Stemphylium spp):

si osservano macchie marroni con contorni periferici di color grigio e giallo nel centro della lamina fogliare.

Antracnosi

(Colletotrichum spp)

nel frutto, provoca macchie con punti irregolari neri al centro, mentre sulla radice si osservano macchie marroni.

Septoriosi

(Septoria lycopersici)

Attacca: stelo, picciolo, peduncoli, ma soprattutto foglie, formando sulla loro superficie macchie marrone scuro con centro grigio e il bordo leggermente tinto di giallo. Se l’attacco acquisisce forza provoca la defogliazione, lasciando i frutti esposti al sole.

Implementazione di reti protettive per prevenire malattie fungine. 

Fungicidi che possono essere impiegati, a seconda della malattia fungina da trattare, sono: Azoxystrobin, Benadaxil, Beonomil, Boscalid, Metilbromuro, Captan, Carbendazil, Clorotalonil, Ciprodinil, Difenoconazole, Ferbam, Fludioxonil, Folpet, Flosetil idrossido di alluminio, Idrossido di rame, Kasugamicin, Mancozeb, Metalaxil – m – isomero, Ossicloruro di rame, Ossido rameoso, Procimidone, Propamocarb cloridrato, Propineb, Pyraclostrobin, Solfato rameico pentaidrato, Solfato tricalcico tetracupic, Tetraconazolo, Tiram, Triadimefon, Zineb, Ziram.

L’applicazione di trattamenti preventivi insieme all’uso di buone pratiche culturali, riducono al minimo il rischio di infezione della maggior parte delle malattie.

enfemedades del tomate

La malla para entutorar reduce las enfermedades fungicas del tomate gracias a una mejor aeración.

Un’eccellente pratica agricola è quella di usare la rete di sostegno nella coltivazione, dato che fornisce una maggiore esposizione delle foglie alla luce solare e una maggiore aerazione. Questi due aspetti aiutano a ridurre la concentrazione di umidità per lunghi periodi, che è un importante fattore di sviluppo funghi, diminuendo cosí l’incidenza di malattie fungine.

Questi patogeni utilizzano acqua, aria, attrezzi e indumenti di operatori come mezzo di dispersione. La rete a spalliera HORTOMALLAS riduce il tempo di lavoro, diminuendo di conseguenza  i fattori di rischio collegati agli operai. 

mano de obra vector patogeno

I patogeno sono portati dagli operai 
Gli operai diventano un vettore di trasmissione di agenti patogeni, pertanto riducendo la necessitá di lavoro manuale grazie all’uso di HORTOMALLAS, diminuiscono anche  le malattie nelle colture orticole.

Questa immagine ci mostra una coltura con un sistema di sostegno a base di rafia, dove si richiede più lavoro. Biol. Diana Jiménez.

Lascia un commento