USA, FL +1 (904) 250-0943
  • Brazil Brazil: +55 (11) 3181-7860
  • Spain España: +34 (95) 093-0069
  • Guatemala Guatemala: (502) 2268 1204
  • Mexico Mexico: +52 (33) 1031-2220
  • Mexico Mexico: 01 800 PA MALLA
  • United States United States: +1 (727) 379-2756
  • United States United States: 1 877 CROP NET
  • United States United States: +1 (904) 250-0943
  • (Atención en Español)
. | Contatto | .

Supporto di Ortaggi in serra e in campo aperto

Aumentare la densità della semina è possibile con la rete di sostegno degli ortaggi HORTOMALLAS

Hortomallas ti offre questo eccellente articolo di introduzione al sistema di supporto e tutoraggio per ortaggi, come per esempio pomodori e cetrioli, sia in campo aperto sia in serra.   Il tutoraggio (in particolar modo per mezzo di reti) degli ortaggi ha come obiettivo mantenere le piante in posizione eretta e sostenere il loro peso soprattutto quando si tratta di varietà o ibridi di alto rendimento. Mantiene le foglie e i frutti lontani dal suolo riducendo l’incidenza delle malattie e migliorando la qualitá della produzione. 

HORTOMALLAS è il sistema di supporto perfetto per mantenere le piante sollevate dal suolo. Così si prevengono malattie e danni ai frutti, aumentando la vita utile (e di conseguenza il raccolto) della pianta stessa.

rafia hortomallas malla soporte espaldera entutorado cultivo pepino y pepinillo

HORTOMALLAS è il tutoraggio perfetto per mantenere le piante sollevate dal suolo ed evitare malattie e danni ai frutti, aumentando la vita utile e di conseguenza il raccolto) della pianta stessa.

Benefici del sistema di sostegno degli ortaggi 

Il sistema di sostegno degli ortaggi HORTOMALLAS permette coltivare ad alta densità.  Quando si semina in forma intensiva con la idea di ottenere una maggiore produzione, i fusti non sono tanto resistenti come quando si coltiva a bassa densità. Il tutoraggio delle piante ha come obiettivo aumentare la forza del fusto principale in modo che sostenga il peso del raccolto. Il sistema di sostegno è indicato soprattutto per le piante d’alto rendimento.  Quando si usano varietà o ibridi di alta produzione, la quantità e il peso dei frutto rende necessario un complemento alla resistenza del fusto. Per questo si utilizza il sistema di supporto. Vi presentiamo un caso in cui fu evidente questa necessitá.  Una coltivazione dei peperoni Yolo Wonder che resisteva al peso dei frutti dato che erano piccoli e con pareti sottili per cui si mantenevano leggeri. Quando si è passati a ibridi di nuova generazione è stato obbligatorio fornire alle piante un sostegno supplementare affinché le piante resistessero al peso del raccolto di frutti pesanti con pareti spesse in quanto era frequente la rottura dei fusti per il peso eccessivo. 

La rete di sostegno migliora la qualità dei frutti.

Altre piante come il cetriolo che si possono coltivare con rami striscianti hanno il problema che i frutti al toccare il suolo sviluppano macchie verde pallido che riduce il loro valore commerciale. Questo obbliga a produrre frutti di qualitàmediante la rete di sostegno. Mantenendo i frutti lontani dal suolo c’è un rischio minore di malattie che provocano macchie che hanno effetti negativi sull’apparenza dei frutti. 

La rete di supporto permette estendere la coltivazione di certe piante in alcune epoche dell’anno in cui si potrebbero danneggiare.   

Il pomodoro, per fare un esempio, possiede fusti deboli e si accascia al suolo sotto il peso del fogliame e dei frutti. Durante la stagione secca o in zone aride si puó effettivamente coltivare al suolo. Tuttavia in epoca di piogge o quando c’è il rischio di precipitazioni risulta obbligatorio ricorrere a un sistema di tutoraggio del pomodoro per evitare malattie come la  Alternaria, la macchia grigia del pomodoro e la Phytophthora per citare alcuni dei fattori di rischio di putrefazione del frutto – funghi e batteri che diminuiscono il valore commerciale. 

[caption id="attachment_9984" align="alignright" width="169"]Malla espaldera HORTOMALLAS como sistema de tutoraje en cultivo de tomate Le piante di pomodoro ricevono il sostegno più idoneo quando si applica una tecnica di tutoraggio a doppia filiera di rete a spalliera HORTOMALLAS.

La rete di sostegno migliora il rendimento nelle serre 

Nonostante ci siano condizioni climatiche controllate e si possa ridurre in questo modo la presenza di malattie delle piante in serra, si consiglia l’uso della tecnica di tutoraggio per ottimizzare la produzione, non solo calcolando la superficie, ma anche il volume totale della serra, che giustifica il suo alto costo. 

La rete di sostegno riduce la necessitá di manodopera 

Gli ortaggi richiedono di molta manodopera, soprattutto per svolgere operazioni come la potatura e il tutoraggio manuale. In particolare il pomodoro richiede più manodopera del cavolo per esempio soprattutto per aver bisogno di frequenti potature e per la necessitá di svilupparsi su un sostegno. Grazie alla rete di supporto HORTOMALLAS, queste operazioni sono piú agili e riducono il tempo di manipolazione delle piante. 

Tutoraje con malla espaldera en cultivos de tomate

La rete a spalliera HORTOMALLAS permette che le piante crescano in modo più naturale senza che debbano essere manipolate. 

Tecniche di sostegno delle piante

Nella coltivazione della patata americana e dei fagiolini rampicanti la pianta si sviluppa arrotolandosi su una piantagione di mais che si coltiva in modo complementario. In appezzamenti piccoli di terra si ricorre a questo sistema a basso costo con la utilizzazione della canna del mais.

L’uso di pali, tubi di metallo e anche di strutture di cemento si utilizzano in campo aperto per sostenere le piante. All’interno di serre professionali, grazie alla loro struttura, si riduce l’impatto del vento e delle piogge, per cui si puó dire che le serre svolgono in parte il compito di un sistema di sostegno. In serre più modeste bisogna ricorrere a un sistema di sostegno delle piante indipendente dalla struttura della serra.  

I tutori sostengono fili di ferro su cui si ergono le piante. Si usano anche pali di bambú in orizzontale che sostituiscono i fili di ferro nel sostenere le piante. 

Per fissare le piante si utilizza una corda di plastica sintetica resistente o no ai raggi ultravioletti o fatti di fibra vegetale. 

La coltivazione del frutto della passione e delle viti possono trarre beneficio da un telaio di fili di ferro che sostengono i fusti e i rami secondo una tecnica tradizionale.  Nonostante è sempre più comune l’uso della rete di sostegno a spalliera verticale che garantisce maggiori risultati e permette la meccanizzazione dei processi di produzione. Nel caso della vite praticamente tutte le piantagioni moderne impiegano reti di supporto a spalliera su cui si sviluppano le piante in modo ordinato. 

Per legare il pomodoro si usano varie corde. Le legature interessano ogni ramo e si pota il materiale fogliare in eccesso per permettere una maggiore aereazione.  Questa tecnica si usa molto per il peperone in Colombia e in Venezuela.  

In serra si utilizzano corde che si fissano alla base del fusto, e poi si vanno arrotolando come serpenti mano a mano che la pianta cresce. I fusti laterali si sopprimono lasciandone uno, due o tre per pianta. Questa tecnica si suole utilizzare per il pomodoro, il peperone, il melone, il cetrioli, per citare alcuni. È importante non fare legature molto forti con la corda per non rischiare di ostruire il passaggio di nutrienti e di indurre lo sviluppo di radici avventizie a causa dello strozzamento del fusto.   

In campo aperto il peperone si coltiva tra due corde parallele che sostengono le piante che stanno in mezzo alle corde. Questa tecnica si usa con successo anche nel caso della  melanzana.

Fiori  come per esempio garofani, crisantemi si lasciano crescere attraverso di cappe di reti collocate orizzontalmente. Cosí i fiori si sviluppano in forma perfettamente verticale. Infatti il fatto di avere un fusto eretto rappresenta un fattore di qualità  dei fiori riconosciuto nei mercati nazioni e internazioni. Le rose  si sostengono mediante un sistema simile al peperone con rete di ferro e pali a una distanza di un metro uno dall’altro. 

Malla espaldera como soporte del cultivo de pepino, la mejor opción para el tutoraje de hortalizas.

Il sistema di tutoraggio con rete di sostegno a spalliera è il più raccomandabile per il cetriolo perchè offre un maggior supporto per la pianta. 

Berenjenas cultivadas a campo con malla espaldera como sistema de tutoraje

El tutoraggio della melanzana in campo aperto è migliore quando si impiega rete di sostegno a spalliera verticale. 

La rete su cui le piante si arrampicano

Dedicheremo un articolo specialmente alla rete su cui le piante si arrampicano. Infatti questa rete apporta tanti benefici alle coltivazioni con un risparmio notevole di manodopera. Si ha utilizzato con successo in piantagioni di pomodoro, peperone, patata americana, fagiolini, cetriolo, zucca, e frutto della passione. 

Nel caso del frutto della passione si ottiene un raccolto precoce e nel caso del peperone e del pomodoro si puó ottenere un risparmio della metá della manodopera. 

In questo documento abbiamo fatto una revisione generale delle tecniche di supporto delle piante. Si deve applicare quella che risulti più idonea a cada sistema di produzione e secondo la disponibilità di risorse. Per ricevere consigli personalizzati potete consultare il nostro programma di assistenza tecnica on-line o potete scriverci direttamente. 

Tutoraje de cundeamor con malla eslapdera

Viticcio di zucca usando rete a spalliera per il suo sostegno

Autor: Ing. Fernando Hernández

http://www.agro-tecnologia-tropical.com/tutoraje_de_hortalizas.html

 

Vuoi vedere foto della Rete di sostegno per meloni ?

Vuoi vedere foto della Rete di sostegno per il sostegno dei pomodori ? 

Vuoi vedere foto della Rete di sostegno per il sostegno dei fiori?

 

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento